Estote semper cazzutis

“A human being should be able to change a diaper, plan an invasion, butcher a hog, conn a ship, design a building, write a sonnet, balance accounts, build a wall, set a bone, comfort the dying, take orders, give orders, cooperate, act alone, solve equations, analyze a new problem, pitch manure, program a computer, cook a tasty meal, fight efficiently, die gallantly. Specialization is for insects.” (Robert A. Heinlein)

In inglese suona meglio.

Sia chiaro, non condivido le idee di Heinlein: non voglio una democrazia mondiale fondata sul militarismo come in “Fanteria dello Spazio” e non mi convince del tutto il libertarianismo, anche se ammetto che alcune sue teorie sul sesso libero erano abbastanza persuasive.

Eppure, anche se le sue visioni possono non piacere, i romanzi di Heinlein (oltre a essere delle dimensioni di un mattone forato) hanno la stessa efficacia di una cinquina in piena faccia. I contenuti sono forti, anche troppo, ma restano nella capoccia per sempre. E questa massima in particolare va in controtendenza con tutti gli insegnamenti che abbiamo ricevuto sull’importanza della specializzazione. Potrebbe essere riassunta con tre parole: “Siate sempre cazzuti”.

Le ventuno attività di Heinlein mi sembrano un buon modo per raggiungere un discreto livello di cazzutaggine. Bisogna ammettere che per alcune di esse dovrò necessariamente inventarmi qualcosa di simile: ad esempio, “morire valorosamente” non rientra fra i miei piani a lungo termine, perciò dovrei ricorrere a quello che in statistica si chiama “proxy”, ossia qualcosa di abbastanza vicino. Una prima idea era una spontanea partecipazione a teatro. Nelle tragedie è pieno così di gente che muore valorosamente.   

Lo strumento del blog servirà anche a questo: la consultazione online sarà necessaria per discutere i modi migliori per affrontare le ventuno prove, a volte anche per definirle meglio, come i generici “cooperare” o “analizzare un nuovo problema”. Ho bisogno di tante idee, specialmente per il maiale. Si accettano volentieri proposte e aiuti.

Il blog non sarà nemmeno limitato a questo progetto. Conterrà storie e storielle, soprattutto “Le Cronache” che so’ tanto divertenti. Insomma, quando mi gira piglio e scrivo. Forse, metto pure qualche video stupido.

“La lista” servirà a monitorare i miei traguardi. La strada sarà lunghissima, perché per il momento posso solo depennarne due o tre. Al momento sono una chiavica, ma dopo le ventuno attività sarò un po’ meno chiavica.

Estote cazzutis

21

Piesse: sì, lo so, nel disegnino ho fatto confusione fra l’attività 11 e l’attività 12. Suvvia, non rompete.

Advertisements

5 thoughts on “Estote semper cazzutis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...